OPRC – Ordine Psicologi Regione Campania

Gruppo di progetto sull’Autismo e sull’Analisi del Comportamento Applicata

Il Gruppo di progetto sull’Autismo e sull’Analisi del Comportamento Applicata nasce da un bisogno sempre più forte di considerare, analizzare e rappresentare le sollecitazioni di quella parte dei colleghi che operano in questo settore e che, oggi, hanno raggiunto numeri di assoluto rilievo in Campania. Allo stesso tempo, ha l’obiettivo di tradurre questi bisogni in azioni di carattere scientifico e culturale a favore dei colleghi che erogano servizi specialistici per l’autismo, delle famiglie, delle istituzioni che hanno bisogno di comprendere in maniera “semplificata” percorsi estremamente complessi e variegati.

Rintracciare le ragioni per le quali l’ordine ha costituito un gruppo di progetto così specifico, considerando la moltitudine dei contesti di azione dello psicologo, oggi non appare così difficile. Le persone con Disturbo dello Spettro Autistico (DSA), infatti, rappresentano una parte sempre più ampia della popolazione così come riportato dagli ultimi dati ISTAT 2016-2017 (sto vedendo se ci sono dati più aggiornati). La prevalenza stimata sulla popolazione è dello 0,84%, numeri che confrontati con la popolazione totale della nostra Regione e con le dovute approssimazioni si attestano tra 20000 e i 25000.

La diffusione del disturbo, la specificità del quadro clinico e funzionale, le sollecitazioni provenienti dalle associazioni di famiglie e la sempre maggiore necessità di chiarezza da parte degli specialisti hanno portato negli ultimi 10 anni i tecnici di governo, attraverso il ministero della salute prima (LG ISS umero 21 del 2011) e il senato dopo, a fare una legge specifica a favore delle persone con Autismo. La Legge 18 agosto 2015, n. 134 “Disposizioni in materia di diagnosi, cura e abilitazione delle persone con disturbi dello spettro autistico e di assistenza alle famiglie”.

Allo stato attuale delle conoscenze, non esiste una cura per l’Autismo, tuttavia evidenze scientifiche prodotte negli ultimi 30 anni hanno dimostrato come un’adeguata presa in carico e trattamenti specifici possono migliorare la qualità della vita delle persone con Autismo e aiutare le loro famiglie. Tra questi interventi quelli definiti psicologici rappresentano una macro area di interventi importantissimi e tra questi troviamo: Approcci comportamentali di varia natura, tra cui i modelli basati sull’ABA, Interventi evolutivi-comportamentali, Orientamenti naturalistici; Metodi parent-mediated; Interventi di Psicoterapia CBT e terapie comportamentali di ultima generazione; Trattamenti neuropsicologici e metacognitivi; Training sulle abilità sociali avanzate.

Appare evidente che in questo settore la figura dello Psicologo rappresenti un punto cardine in termini di percorso di studi, specializzazione e background scientifico-culturale. Non a caso in questo momento storico la stragrande maggioranza degli interventi nel mondo dell’autismo vengono programmati, eseguiti e monitorati da psicologi e psicoterapeuti di varia estrazione.

Per queste ragioni l’Ordine sente anche il dovere di sostenere lo sforzo delle istituzioni nell’aumentare la qualità dei servizi erogati a favore dei cittadini attraverso azioni di carattere scientifico e culturale e allo stesso tempo ponendosi come punto di riferimento per tutti gli attori coinvolti nei processi di cura.

Luigi IovinoReferente

Claudia Caprioli

Giuseppina Basile

Antonella Cavallaro
Marta Alvino

Giuseppe Guglielmo
Rosaria Benincasa

Denise Scialoia

Carmen Guarino

Contatta il gruppo di progetto sull’Autismo e sull’Analisi del Comportamento Applicata

    Delibera n. 80/2021 Costituzione Gruppo di Progetto Autismo e Analisi del Comportamento

    Ultimo aggiornamento

    14 Ottobre 2021, 14:32